CHOCOLAT 3B – BlogCast

Diario dove raccontiamo la nostra esperienza di podcaster

Dialogo sui due massimi sistemi

“Oh, raga, dobbiamo buttare giù un dialogo per il prossimo episodio del podcast”.

“Già, ma di che parliamo?”.

“ Il prof. ha detto di trattare il rapporto tra poesia e canzone…”.

“Ti sembrasse facile!”.

“Datemi retta: partiamo dal fatto che le poesie siamo noi a leggerle e ad interpretarle, mentre la canzone è un tutt’uno col cantante”.

“Ti metti pure a parlar difficile?!”.

“Che testa dura che hai! Intendo dire che se prendi una canzone di Vasco, ad esempio, e la fai cantare ad un altro, cambierà totalmente”.

“Ora è tutto chiaro! Un qualsiasi brano del mitico Vasco, interpretato da Peppino di Capri, tanto per citarne uno a caso, verrebbe stravolto!”.

“Direi proprio di sì. Che poi, se ci pensi bene, il cantautore se la scrive la canzone, come un sarto si cuce addosso il vestito, insomma, la fa a sua misura perché la sente fortemente, la vive. Dietro uno scritto c’è sempre un gran lavoro di correzione, prove, ripensamenti. Jovanotti ha infatti affermato di avere impiegato due anni per scrivere le canzoni del suo ultimo album Safari: un anno di studio e uno di preparazione”.

“Cavoli! Non lo avrei mai detto. Io credevo che una canzone nascesse di getto, come una poesia. Ho sempre pensato che il poeta, colto da un’ispirazione divina, scrivesse i suoi versi di colpo. Invece il prof. ci ha fatto vedere una poesia di Leopardi piena zeppa di cancellature e correzioni”.

“Sembrava la brutta copia di un mio tema!”

“Pensa che Petrarca continuò per la bellezza di 40 anni ad aggiustare e modificare le poesie del suo Canzoniere!”.

“Di questo passo io impiegherò invece 40 anni prima d’imparare a scrivere senza errori ortografici!”.

“Ehehe, che scemo che sei! Comunque, tornando a noi. Ti sei mai chiesto cos’è quest’ispirazione?”.

“Certo, tutte le volte che ti guardo sento il cuore palpitare”.

“E smettila. Piuttosto, io ritengo che l’ispirazione vada aiutata a nascere, insomma, ciascuno di noi dovrebbe trovare il modo che gli è più consono per stimolarla”.

“Sono perfettamente d’accordo. Avvicinati e lasciamoci trasportare dall’ispirazione”.

“Ti becchi un ceffone se non la pianti. Prendi quei cd. Voglio ascoltare le intervista fatte a Jovanotti per capire com’è che riesce a dare vita ad una canzone. Tu intanto fai una ricerca sui poeti per trovare qualcosa di simile, ok?”.

“Ai suoi ordini!”.

“Hai capito?! Jovanotti, quando inventa una canzone, si mette di fronte ad un foglio bianco e butta giù le sue idee senza l’accompagnamento della chitarra, altrimenti parte da un titolo per poi creare il testo”.

“Hai fatto una grande scoperta. Io invece non sono riuscito a trovare nulla sui poeti”.

“Non importa, ti aiuto io. Prima però voglio approfondire un altro aspetto della questione. Il fatto che Jovanotti non segue la consecutio temporum nei testi delle sue canzoni, e fa uso di termini in dialetto toscano”.

“Proprio come il prof.!”.

“Già. Ma senti anche quest’altra cosa, perché è molto interessante. Nella canzone Ragazzo fortunato Jovanotti scrive: ‘non c’è niente che ho bisogno’, anziché non c’è niente di cui ho bisogno”.

“Magari ha scritto così perché gli piaceva di più. Come quando cantava ‘a me mi’…”.

“Può essere…”.

“Oppure siamo in presenza di licenze poetiche. Gli stessi poeti spesso utilizzano espressioni particolari”.

“Ehi, mi stai sorprendendo! Non  continuare così perché rischi di far nevicare. Scherzo, hai fatto una bella considerazione, bravo”.

“Grazie! Allora questo significa che mi merito un bacino”.

“Finiscila. Mettiamoci al lavoro, che di spunti da sviluppare ce ne sono a sufficienza. E poi devi ancora trovare le notizie sulla musa ispiratrice dei poeti, e tanto che ci sei cerca anche qualche esempio di licenza poetica, d’accordo?!”.

“Aveva ragione mio nonno: il mondo è delle donne!”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 09/26/2009 da con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: