CHOCOLAT 3B – BlogCast

Diario dove raccontiamo la nostra esperienza di podcaster

INTERVISTA IMPOSSIBILE

In perfetto stile Marzullo mi faccio le domande e mi rispondo.

Pregiatissimo Illustrissimo Chiarissimo Egregio Sua Altezza e Santità professore Piergiovanni, come le è venuta questa idea?

Di notte. Quando Francesca dorme in obliquo sul letto premendomi i piedi sullo stomaco e Miele (il mio cane) mi russa accanto, capisco quanto sia vero che la notte è fatta per stare svegli e creare.

Potrebbe spiegare a noi comuni mortali cos’è un podcast?

È un qualcosa di molto simile ad un programma radiofonico, con la sostanziale differenza che non c’è più bisogno di sintonizzarsi su una frequenza ad una certa ora e in un dato luogo per poter sentire la nostra trasmissione preferita, ma è sufficiente andare su internet e scaricare gli episodi che ci interessano, per poi ascoltarli comodamente quando e dove si preferisce, attraverso il Pc, l’iPod, un lettore mp3, un palmare o un cellulare. Per trovare un podcast ci si può servire di iTunes, oppure si va sul sito che lo ospita, quando se ne conosce il link.

I suoi alunni sono rimasti subito affascinati da questo progetto e vi hanno partecipato liberamente, è esatto?

Certo. Hanno aderito all’iniziativa di loro spontanea volontà, dopo essere stati frustati a dovere, s’intende! Rispondo seriamente: sono andati dal preside a chiedere se potevano fermarsi a scuola nel pomeriggio almeno una volta alla settimana, oltre il normale orario scolastico. Ero perplesso all’inizio, anche perché credevo fosse uno scherzo. Avete mai sentito dire di studenti che vogliono trattenersi a scuola?! Appena ho capito che facevano sul serio sono stato preso dal panico. Sapevo infatti che la scuola non avrebbe sborsato un soldo per le ore eccedenti (non ha caso il Corriere della Sera mi ha definito precario e squattrinato), ma tutto ciò era secondario al fatto che per seguire il gruppo-podcast mi sarei perso la partita della mia squadra del cuore, l’Arezzo. Alla fine ho ceduto: ho già di quei problemi perché insegno col piercing e perché consiglio ai miei alunni di guardare il Grande Fratello, che non voglio certo peggiorare la situazione!

Ma di cosa parlate nel vostro podcast?

Avrei voluto parlare di belle donne, ma essendo un podcast didattico sono costretto a discutere di poesia, ma anche di buona musica. Diamo poi delle dritte per le interrogazioni, descriviamo i metodi infallibili per copiare durante un compito in classe, e raccontiamo l’affascinante mondo del podcast, spiegando in maniera diretta e semplice come crearne uno.

Come è nato il nome Chocolat 3.B?

Dalla mia golosità. Ad essere sinceri io volevo intitolarlo “Cappuccino 3.B”, ma i miei alunni, che hanno la puzzetta sotto il naso e sono tutti figli di papà, hanno preferito un nome raffinato come Chocolat, seguito da 3.B, ossia la loro classe.

Costa molto produrre un podcast?

Non molto, anche se ultimamente mi hanno ipotecato la casa…e per essere precisi la casa non è neppure mia, è della mia ragazza, e forse il podcast non c’entra, è solo colpa di giocate sfortunate al casinò di Lugano…va bè, lasciamo perdere.

Per creare un podcast è sufficiente un computer, un mixer, un paio di cuffie e un buon microfono. Ecco, ho trovato, è tutta colpa del microfono. Ho speso 120 euro per un samson a condensatore e attacco usb, e a causa di quello mi sono rovinato.

Pensa con questo podcast di rompere ancora per molto le scatole alla povera gente, proprio come faceva quando lavorava come deejay?!

Serata Deejay

Serata Deejay

Che tempi quelli da deejay! Con gli amici e i vicini di casa costretti a subire la mia musica a tutto volume! Come deejay ho lavorato per molti anni, con il podcast sono solo all’inizio. Quotidiani nazionali, siti e riviste accreditate parlano di noi. Abbiamo quasi 900 abbonati dopo due mesi di vita. Credo che prima della fine dell’anno sarò ricevuto a San Pietro dal Papa, e nel 2010 m’incontrerò con Barack Obama.

Tranquillizzatevi quindi. Come diceva il mio amico Jovanotti: questa “è una bella storia”, ed è appena cominciata.

Ascoltateci digitando questo link:   http://chocolat3b.podomatic.com/

Annunci

Informazioni su lucapiergiovanni

Insegnante di Lettere e formatore ICT. Il mio curriculum: https://www.linkedin.com/in/lucapiergiovanni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 06/22/2009 da con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: